Recensione di Ipage

0.0
Valutazione HostingFanatic
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
0.0
Voto dell'utente
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
Prezzo:
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
Velocità:
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
Supporto:
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-green
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
  • icon-star-gold
Panoramica

iPage è stata fondata nel 1998 e ospita oltre un milione di siti web in due centri dati negli Stati Uniti.
Il singolo piano di hosting condiviso di iPage è tra i più economici che abbiamo recensito a $1.99/mo per tre anni. Hanno anche due piani basati su WordPress con alcune caratteristiche extra come SiteLock e la rimozione automatica del malware.

I piani predefiniti sono dotati di larghezza di banda e spazio su disco illimitati, un nome di dominio gratuito per il primo anno e un certificato SSL gratuito.
iPage è in giro dal 1998 e sembra alimentare oltre 1 milione di siti. Proprio come Bluehost e HostGator, fa parte dell’Endurance International Group (EIG) – un massiccio fornitore di servizi internet.
I prodotti EIG non sono in cima alla mia lista quando devo raccomandare dei fornitori di hosting perché le loro prestazioni non sono sempre le migliori e tendono a mancare di caratteristiche importanti.
Tuttavia, i prezzi accessibili di iPage hanno attirato la mia attenzione, così ho deciso di testarli e scrivere questa recensione di iPage.
Abbiamo monitorato da vicino le prestazioni di iPage e abbiamo analizzato i numeri per fornire questa recensione imparziale.
Ma iPage è abbastanza buono da ottenere la nostra raccomandazione?
Continuate a leggere per scoprirlo.

Quali prodotti offre iPage?

I piani di hosting condiviso iPage sono molto popolari, ma questo non è tutto ciò che offrono. Lasciate che vi guidi attraverso tutti i loro servizi legati all’hosting:
E’ possibile acquistare nomi di dominio direttamente da iPage. Il loro prezzo per un nome di dominio .com il primo anno è di $9.99, dopo il rinnovo, ti costerà $17.99. Hanno decine di estensioni di nomi di dominio disponibili, anche alcune insolite come .coach o .bargains.
I loro pacchetti di hosting condiviso sono molto popolari, e i loro prezzi di primo termine lo rendono molto attraente per alcuni. Questo tipo di hosting è chiamato condiviso perché si condivide un server (e le sue risorse) con altri clienti. Dopo il rinnovo, un piano di 12 mesi costa $8.99 al mese, non super economico.
Hanno anche un hosting condiviso ottimizzato per WordPress. Con questo hosting WordPress, cercano di fare appello ai proprietari di siti WordPress. Ad essere onesti, oltre ad avere WordPress e alcuni plugin pre-installati, non sono sicuro di quali siano i vantaggi di questo piano. I prezzi di rinnovo per il piano di base iPage WordPress hosting è di 9,49 dollari al mese.
Ma se avete bisogno di un servizio di hosting che è possibile personalizzare alle vostre esigenze tecnologiche (ad esempio utilizzare un linguaggio di programmazione non comune), è possibile controllare uno dei piani iPage VPS. Partono da circa 25 dollari al mese.
Infine, per coloro che hanno bisogno di più risorse o che ospitano siti molto grandi, iPage ha anche server dedicati che puoi usare – fondamentalmente, hai un intero server per te. Tuttavia, diventano abbastanza costosi, come i piani di hosting dedicato partono da circa $140 al mese a iPage.
Ma quello che volevo davvero controllare erano i loro servizi di hosting condiviso, quindi d’ora in poi farò riferimento solo a quelli in questa recensione iPage.

Pro dell’utilizzo dell’hosting iPage

iPage è estremamente economico quando ti iscrivi per i primi tre anni. Il loro supporto clienti è amichevole. Inoltre, hanno accesso a quasi ogni strumento o applicazione open-source che si possa desiderare.
Ecco un riepilogo completo di tutte le cose positive che ci sono piaciute di loro:

1. Hosting economico e poco costoso

iPage è stato costantemente uno degli host web più economici che abbiamo recensito negli ultimi anni.
E sembra che ogni tanto, trovino un modo per scontare ulteriormente il prezzo di partenza.
Attualmente, iPage parte da 1,99 dollari al mese. Il valore, come vedrete tra un minuto, è anche buono. Hanno solo un piano di hosting condiviso, quindi nulla è ‘trattenuto’ per cercare di costringerti ad aggiornare.
L’unico problema è che dovrai pagare per tre anni completi in anticipo per ottenere quel prezzo di 1,99 dollari al mese.
Altrimenti, la tariffa regolare (leggi: “rinnovo”) è di 7,99 dollari al mese.
Se stai pagando solo per un anno, il prezzo introduttivo è di 2,99 dollari al mese (con il rinnovo a 9,99 dollari al mese). E se stai pagando per due anni, invece di tre, è di 2,49 dollari al mese (o 9,99 dollari di rinnovo).
Qualunque sia la lunghezza del termine scelto, il prezzo è abbastanza buono da mettere tutti i loro piani iniziali tra il miglior valore per dollaro che abbiamo visto.

2. Molte applicazioni di terze parti

Come accennato, l’offerta ‘core’ di iPage è solida. Ecco un breve riepilogo di tutto ciò che si ottiene per quei $1.99/mese.
Tutti i piani di hosting vengono con una registrazione gratuita del dominio per il primo anno. Questo ti fa risparmiare ~$15/anno a destra fuori dalla cima.
Avrai anche un indirizzo email gratuito e un certificato SSL. Ogni account di posta elettronica è marchiato per il tuo dominio, include l’inoltro delle email, autoresponder, filtri antispam, controllo dei virus e anche account POP3/IMAP in modo da poter impostare tutto con Outlook.
Questo piano viene fornito con spazio su disco illimitato, larghezza di banda ‘scalabile’ (che significa per lo più non misurata), e illimitati database MySQL. Non male.
Se stai cercando un costruttore di siti web facile da usare, drag-and-drop, iPage ne ha uno che viene fornito con sei pagine e centinaia di modelli.
iPage ha tonnellate di popolari applicazioni open-source pronte da installare. Questo include sistemi di gestione dei contenuti e software di blogging come WordPress, Joomla, Drupal, PixelPost, e b2evolution, gallerie fotografiche Gallery2 e ZenPhoto, più i forum Gbook, phpBB e SMF.
Se stai cercando negozi di e-commerce completi, iPage ha anche questi. AgoraCart, OpenCart, OSCommerce, PrestaShop, Zen Cart e TomatoCart sono tutti inclusi. Possono anche aiutarti con l’integrazione di PayPal per accettare denaro online se sei un webmaster alle prime armi.

3. Garanzia di rimborso di 30 giorni

iPage ha una politica di rimborso di 30 giorni senza domande. Basta fargli sapere entro il primo mese che non sei felice e saranno lieti di restituirti i soldi dell’hosting.
Come altri host, tuttavia, i nomi di dominio e i servizi aggiuntivi di solito non sono rimborsabili.
iPage ti dà un nome di dominio gratuito per il primo anno. Quindi se chiedete un rimborso, vi verrà detratta una tassa di 15 dollari per coprire il costo del nome di dominio. La buona notizia è che sarete ancora proprietari del nome di dominio e potrete spostarlo o ‘puntare’ il dominio ad un’altra società di hosting da qualche altra parte.

4. Assistenza clienti amichevole

iPage offre assistenza clienti attraverso un help desk online e un sistema di ticketing. Offrono tutorial se vuoi provare a risolvere il problema rapidamente da solo. Altrimenti, offrono anche supporto telefonico e via chat.
Abbiamo testato il loro supporto via chat, collegandoci nel tardo pomeriggio, e il rappresentante dei clienti si è unito immediatamente.

Ha risposto a tutte le nostre domande rapidamente ed era complessivamente competente.
Contro dell’utilizzo dell’hosting iPage
I prezzi di iPage sono tra i più economici e hanno un buon supporto clienti.
Sfortunatamente, alcune delle loro altre statistiche di performance non vanno altrettanto bene. Diamo un’occhiata:

1. Scarso uptime del 99,72%

iPage ha un sacco di caratteristiche da apprezzare. Tuttavia, nessuna di esse vale davvero qualcosa se il tuo sito non è affidabile online e aperto ai tuoi visitatori.
Ecco perché uno dei nostri test di performance preferiti è quello di tracciare le prestazioni di uptime. Usiamo un periodo di 12 mesi, in modo da poter escludere qualsiasi problema una tantum. Poi, possiamo oggettivamente confrontare questi risultati di uptime contro altri fornitori di servizi di hosting per mostrarvi esattamente come un host è migliore di un altro – nessun pregiudizio incluso.
Purtroppo, iPage ha fornito una media di uptime del 99,72% con 401 interruzioni e un totale di più di un giorno di fermo negli ultimi 12 mesi.

Uptime medio di iPage
Uptime medio degli ultimi 12 mesi:

  • Marzo 2021: 98.97%
  • Febbraio 2021: 99.93%
  • Gennaio 2021: 99.98%
  • Dicembre 2020: 99.98%
  • Novembre 2020: 99.99%
  • Ottobre 2020: 99.89%
  • Settembre 2020: 99.88%
  • Agosto 2020: 99.92%
  • Luglio 2020: 99.92%
  • Giugno 2020: 99.92%
  • Maggio 2020: 99.94%
  • Aprile 2020: 98.31%

Tuttavia, la buona notizia è che iPage sostiene di offrire un monitoraggio dell’uptime 24/7. Ciò significa che il team di supporto clienti sarà immediatamente avvisato se un sito va giù.

2. Tempo di caricamento lento (992 ms)

Negli ultimi 12 mesi, i tempi di caricamento di iPage sono aumentati, fornendo una media di 992 ms di velocità. Questo è tre volte più lento del nostro host più veloce – A2 Hosting. Quindi iPage ha sicuramente un margine di miglioramento in quest’area.

Velocità media di iPage
Tuttavia, nel complesso, impiegare meno di un secondo per caricare una pagina è un buon segno nel mondo di Internet.
Gli studi hanno dimostrato una correlazione tra velocità di pagina veloce e tassi di conversione più elevati. Velocità di pagina inferiori hanno l’effetto opposto: tassi di conversione e ricavi inferiori.

3. Un sacco di tariffe extra per i servizi aggiuntivi

È vero che l’offerta principale di iPage è solida. Fondamentalmente si ottiene uno storage e una larghezza di banda illimitati, più l’accesso a decine di diverse applicazioni popolari.
Si ottiene anche un dominio gratuito per il primo anno, un certificato SSL e una e-mail.
La prima tassa aggiuntiva che salta fuori è il tasso di rinnovo lungo la strada. Un tasso di rinnovo di 7,99 dollari al mese non è terribile – abbiamo visto altri ben oltre i 10 dollari al mese.
Tuttavia, è quando si combina questo con alcune altre spese aggiuntive che i prezzi iniziano a diventare una palla di neve.
Alcuni degli host premium che abbiamo recensito includono cose come sicurezza extra o backup nel loro piano di base. iPage mantiene il loro piano principale a buon mercato non includendo queste caratteristiche, e invece di farvi pagare di più per loro se li volete.
Questo prezzo à la carte è perfetto per le persone che non vogliono tutta quella roba extra. Ma non è per coloro che odiano essere spennati.
Quindi ecco una lista dei diversi costi aggiuntivi.
iPage offre il supporto SiteLock sui loro piani per aiutare la scansione per il malware e impedire che il tuo sito venga violato. I prezzi partono da 1,99$/mese in più per 36 mesi per l’offerta automatica di base. Hanno anche piani più completi che aumentano di prezzo a 24,99$/mese (fatturati a 899,64$ per i tre anni).
I backup possono essere giornalieri o più volte al giorno. Questi sono utili per tenere semplicemente un registro delle versioni passate del tuo sito quando vengono fatte delle modifiche. Oppure, se il tuo sito è stato violato, puoi fare un rollback delle versioni precedenti “pulite”.
Il servizio di backup di base è di $1.00/mese per tre anni per un sito web, database e backup giornalieri.

Poi, c’è anche il costo della migrazione…

4. Nessuna migrazione gratuita del sito

La maggior parte dei 40 web host che abbiamo recensito sposterà un sito esistente sui loro server gratuitamente. Questo è particolarmente bello se non sei una persona tecnica e non vuoi perdere tempo cercando di capire come spostare i file del sito, ri-puntare il tuo dominio, e altro.
iPage, tuttavia, non offre alcuna migrazione gratuita del sito. Invece, sposteranno un sito solo per una tassa di 150 dollari una tantum. Questo è sul lato alto, rispetto ad altri host.

5. Nessun cPanel (vDeck)

La maggior parte dei web host usa cPanel come una sorta di dashboard. È lo standard del settore, e se lo usi in un posto, saprai esattamente dove si trova tutto quando accedi in un altro posto.
iPage non usa cPanel, andando invece con un’alternativa chiamata vDeck, che non è così robusta come cPanel.
Per i principianti, questo non è sempre un grosso problema. Di solito è più un problema per le persone che sono abituate a lavorare sulla stessa piattaforma uniforme. Può sembrare una perdita di tempo imparare una nuova piattaforma e come usarla in modo efficiente quando si è già padroneggiata su un’altra piattaforma.
Quindi questo non è un grosso problema se non avete usato né cPanel né vDeck prima. Tuttavia, potrebbe essere un problema se sei un devoto di cPanel.

6. Non è davvero “illimitato” (meglio per i siti più piccoli)

La maggior parte delle caratteristiche elencate sul piano di hosting condiviso di iPage sono “illimitate”.
Naturalmente, niente è veramente “illimitato” in questo mondo. Lo stesso vale anche qui.
Ma prima, alcune buone notizie:
Non ci sono spese di “overage” per l’utilizzo di un sacco di risorse come lo spazio su disco, supponendo che tu lo stia usando correttamente entro i termini di iPage.
Tuttavia, ci sono alcuni limiti di risorse da tenere a mente. Gli account con tonnellate di file o database di grandi dimensioni non sono una grande misura, perché possono iniziare a influenzare gli altri utenti sugli stessi server. Questo significa che iPage si riserva il diritto di chiudere il tuo account.
Ora, stiamo assumendo che vi darebbero qualche tipo di avviso prima di chiudere il vostro sito. Ma i loro termini affermano che possono farlo “senza preavviso”. Quindi tenetelo a mente.
La maggior parte degli utenti con siti più piccoli non hanno nulla di cui preoccuparsi. Se il tuo sito inizia a diventare davvero grande, potrebbe essere necessario iniziare a cercare altre alternative di hosting come hosting gestito, VPS o server dedicati.

Prezzi, piani di hosting e fatti rapidi di iPage

Ecco una rapida panoramica del piano di hosting condiviso di iPage e anche di due piani di hosting WordPress:

Piano di hosting condiviso WordPress WP Starter Plan WordPress WP Essential Plan
Prezzi $1.99/mese

Rinnova a $7.99/mese

$3.75/mese

Rinnova a $7.49/mese

$6.95/mese

Rinnova a $10.49/mo

Siti web Illimitato Illimitato Illimitato
Larghezza Scalabile Non misurato Non misurato
Storage Non misurato Non misurato Non misurato
Account e-mail Illimitato Illimitato Illimitato
Altre caratteristiche • Dominio gratuito

• Database MySQL illimitato

• Certificato SSL gratuito

• Dominio gratuito

• Pannello di controllo personalizzato

• Temi e plugin preinstallati

• Supporto di esperti WordPress

• Dominio gratuito

• Rimozione automatica del malware

• Sicurezza SiteLock

Fatti rapidi

  • Dominio gratuito? Sì.
  • Facilità di iscrizione: Processo di registrazione abbastanza facile.
  • Rimborso: garanzia di rimborso di 30 giorni.
  • Metodi di pagamento: Carta di credito, PayPal.
  • Tariffe e clausole nascoste: Gli account con un conteggio di inode superiore a 200.000, più di 1000 tabelle di database o più di 3GB di utilizzo totale di MySQL/PostgreSQL / 2GB di MySQL/PostgreSQL potrebbero essere terminati senza preavviso.
  • Upsells: Un sacco di upsell.
  • Attivazione dell’account: Attivazione veloce.
  • Esperienza del pannello di controllo e del cruscotto: Pannello di controllo vDeck facile da usare.
  • Installazione di applicazioni e CMS (WordPress, Joomla, ecc.): Facile installazione di applicazioni popolari e CMS tramite il loro pannello di controllo.

iPage offre un concetto diverso con i loro piani di hosting condiviso. Hanno solo 1 pacchetto dove tutte le caratteristiche sono incluse. Questo semplifica molto la scelta in quanto non devi scegliere tra un livello di hosting e un altro a seconda delle opzioni di cui hai bisogno.
A differenza di altri prodotti EIG come HostGator, non offrono piani mensili. Puoi scegliere tra offerte di 1, 2 e 3 anni. Ma ad essere onesti, non c’è molta differenza con i prezzi. In passato hanno offerto sconti maggiori per accordi più lunghi.
Una cosa da notare è che, con iPage, ‘illimitato’ di solito viene fornito con un intero elenco di clausole/eccezioni. Per esempio, impostano un conteggio inode per il numero di file che puoi avere (ad esempio database, email, immagini, ecc.).
Come vedremo più avanti, i loro servizi di hosting sono un po’ carenti (ad esempio un sistema di backup scadente), quindi durante il processo di acquisto, alcuni componenti aggiuntivi vengono spinti nel tuo carrello (vedi immagine sotto) – subdolo!

In cima a questo, iPage vi suggerirà per default di acquistare i loro servizi per 3 anni, l’accordo più lungo che offrono. Assicuratevi di controllarlo prima di pagare.
Come ho detto, ci sono un bel po’ di cose losche intorno ai loro prezzi, ma quella che mi infastidisce di più è dover pagare 100 dollari quando si chiede loro di ripristinare il vostro sito web da uno dei loro backup.
E, naturalmente, assicuratevi di essere d’accordo con i prezzi di rinnovo (vedi tabella sopra) in quanto le tasse aumentano molto dopo il primo termine.

Raccomandiamo iPage?

Sì, più o meno. Ma ci sono opzioni migliori disponibili.
È difficile per me raccomandare ampiamente iPage a causa delle sue basse prestazioni e delle caratteristiche mancanti (di più su questo sotto). Ma, se volete un servizio di hosting economico per 3 anni per un progetto personale, iPage potrebbe essere una buona opzione.
Credo che sia anche una buona opzione per gli studenti che non hanno un grande budget e hanno bisogno di un (primo termine) fornitore di hosting economico. Ma comunque, altre soluzioni come DreamHost offrono prezzi simili e prestazioni molto migliori.
Scoraggerei chiunque abbia un serio progetto online di andare con iPage. Penso che le loro scarse prestazioni potrebbero essere un problema per l’esperienza utente e il SEO. In cima a questo, il loro supporto lento può essere più che frustrante quando si hanno problemi relativi all’hosting.
Dal momento che non ci sono funzioni di backup, sarete costretti ad acquistare il suo add-on di backup. Sono sicuro che avrete bisogno di ripristinare una versione precedente del vostro sito ad un certo punto (ad esempio se un aggiornamento del plugin blocca il vostro sito).
Come molti altri concorrenti, iPage non offre hosting basato su Windows, controlla InMotion Hosting o A2 Hosting se ne hai bisogno.
Infine, agli sviluppatori accaniti e ai team non piacerà la loro mancanza di accesso SSH, area di staging e sistema di caching lato server.

C’è molto da apprezzare su iPage. È possibile ottenere un sacco di applicazioni di terze parti e un buon servizio clienti ad un costo molto economico.
Tuttavia, ci sono state alcune prestazioni miste, soprattutto per quanto riguarda l’uptime e la velocità. Inoltre, i piani di base hanno buone caratteristiche, ma non vengono con le opzioni più ‘extra’.
Quindi, anche se raccomandiamo iPage nel complesso, non è così conveniente, stabile o veloce come altre opzioni come Bluehost o Dreamhost.

Ti piace la valutazione? Raccontalo ai tuoi amici!
1 Звезда2 Звезды3 Звезды4 Звезды5 Звезд (Пока оценок нет)
Loading...
Fornire un feedback

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Price:
Speed:
Support: